Dalla versione 3.3 di Symfony l'autowire è stato introdotto come buona pratica per iniettare i servizi. Se abbiamo un progetto green field e stiamo partendo con questa versione (o superiore) del framework non abbiamo nessun problema ma se abbiamo una vecchia applicazione, magari legacy, la migrazione verso l'autowire potrebbe spaventare un po'. In questo talk introdurrò il concetto di autowire e mostrerò come evitare le trappole che una migrazione di questo tipo può presentare sul cammino, basandomi sulla migrazione dell'applicativo Nuvola in cui sono presenti più di mille servizi esplicitamente dichiarati.

Comments

Comments are closed.

Rated 4

Anonymous at 11:00 on 19 Oct 2018

Interessante la condivisione del caso reale di migrazione.
Un po' troppo veloce la prima parte della presentazione.

Ottimo talk molto denso. L'argomento però non era banale ed è stato forse un po' compresso; personalmente l'ho seguito bene ma già conoscevo la teoria.

Molto valido, ma non proprio per beginners: se non hai già una buona confidenza nella gestione dei servizi in Symfony alcuni passaggi sono leggermente più ostici da seguire. Con un tempo maggiore, alcuni termini / concetti di base meriterebbero probabilmente più tempo.

Personalmente ti ho seguito visto che parte del processo l'abbiamo già in atto, ma forse con più più tempo la parte introduttiva poteva arrivare meglio.
Comunque bravo, ho apprezzato il fatto che arrivasse da un case study, tanta roba! :)

L'approfondimento tramite case study ha completato un'introduzione che già si era vista in altri talk. Comunque, a voler rendere il tuo talk completo ti sarebbero bastati 5-10 minuti in più per esaurire il cappello introduttivo. Ottimo lavoro.

Buono il talk, personalmente avevo già avuto a che fare con l'argomento quindi sono riuscito a seguire agilmente la presentazione, ma forse qualcuno non a conoscenza dei principi dell'autowiring ha fatto più difficoltà a starci dietro.