Come fare ricerca quando si è in pochi e si fa tanto? Come rendere tutti partecipi e attenti ascoltatori della voce degli utenti? Come trasformare questa voce in insight trasversali e facilmente riutilizzabili, a prescindere da chi e quando li ha raccolti? In questo talk vi racconterò come ho cercato di rispondere a queste domande creando un Research Repository partecipativo su Notion e utilizzando il modello dell’Atomic UX Research di Daniel Pidcock per costruire una conoscenza condivisa e distribuita, facile da consultare ed alimentare per tutti (non solo researcher e designer!) e in continua evoluzione. Vedremo come costruire un repository che è assieme un playbook di buone pratiche e lezioni imparate sul campo, un strumento di raccolta della voce dell’utente per tutte le figure che vi sono in contatto e un framework per trasformare le evidenze di ricerca in insight e gli insight in azioni sul prodotto.

Comments

Please login to leave a comment

Moschetta at 13:02 on 10 Jun 2022

.

Nicola Bonora at 13:09 on 10 Jun 2022

Stellare per contenuti e presentazione. Chapeau.

Interessante

Geniale 💡

👍👍👍

Maresca at 15:17 on 10 Jun 2022

Interessante

Giulia Saizzi at 17:33 on 10 Jun 2022

Molto interessante!

Davide Marchi at 17:43 on 10 Jun 2022

.

Argomento molto (troppo) tecnico

Il mio talk preferito: il Design Ops, ma quello fatto davvero bene!
Molto efficace anche la presentazione.

Mike Liutic at 16:34 on 11 Jun 2022

Forse l’intervento che ho apprezzato di più.
Una preziosa condivisione di una modalità di lavoro e collaborazione che fa capire i limiti degli strumenti e la soggettività della loro scelta. Ottimo gli spunti sugli aggiustamenti delle strategie di raccolta dati e collaborazione cross team.

Brava Laura! Davvero un intervento interessante e diverso dal solito